Essere Yann Karamoh

Image
Sguardo furbo, brillanti alle orecchie d’ordinanza e sorriso stiracchiato di chi forse non è poi così a suo agio davanti all’obiettivo. Tutti i suoi quasi 20 anni nella figurina Calciatori Panini 2017-2018.
Da Abidjan il nostro mezzo busto di oggi, Yann Karamoh.
Il francesino d’adozione, ex Caen e acquistato a fari spenti nell’estate del 2017 dall’Inter, ha avuto il “merito” di farci scoprire un modo unico di vivere i 20 anni (da compiere il prossimo 8-07), ovvero con un’incoscienza positiva e felice. Questa concezione sembrerà un controsenso, ma il 17 dell’Inter, seppur schierato solo 16 volte e con all’attivo 1 goal (di pregevole fattura contro il Bologna) in maglia nerazzurra, incarna in maniera unica l’essere calciatore in tenera età.
Dai suoi canali social, il classe 1998 di Caen può assumere le sembianze dello sfrontato, ma non fa che vivere i suoi anni nascondendo le sue fragilità come molti hanno fatto nella vita di tutti i giorni.
Karamoh è un incosciente felice perché già nelle sue giocate notiamo il suo essere naïf, la sua istintività, il suo essere ingenuo ma nel senso positivo del termine, con quella voglia di mettersi in mostra a suon di giocate di classe. Tutto ciò lo ha mostrato nella sua prima stagione da professionista( in Ligue1) con la squadra normanna, segnando 5 goal a poco più di 18 anni.
L’impatto sulla Serie A ha dato poi la conferma; l’esordio spensierato contro il Genoa ha messo in luce un ragazzo dalle innate qualità tecniche, ma con in dote anche una richiesta di aiuto, quella di crescere nella scuola della Serie A.
Nel suo primo e unico goal stagionale c’è tutta la sua personalità: il cambio di ritmo di chi vuole fare sempre di più, il triangolo con il compagno di chi cerca la giocata ma per la squadra, il dirbbling stretto tra due difensori del ventenne, incosciente e felice e, infine, un secco sinistro sotto l'incrocio di chi ha fatto della tecnica virtù.

Essere Karamoh, nel 2018, significa amare il calcio e questa, probabilmente, è una delle figurine più sincere dell’ultimo campionato.